Meditazione: I suoni dei Chakra

rosamedina Articoli, Esperienze

cuencos tibetanosLavorare con i suoni aumenta la capacità di toccare molte delle energie sottili dei chakra.

Si dice che ogni chakra risuona con differenti suoni, infatti, sembra esserci una relazione diretta tra il chakra, la parte del corpo in cui é situato e le diverse frequenze dei suoni.

Esiste anche una relazione abbastanza solida tra tono e chakra. I chakra inferiori sono influenzati dai suoni più bassi , mentre i chakra superiori da quelli più alti.

Esiste una relazione diretta tra ogni chakra, la parte del corpo in cui si trova e le varie frequenze di suoni.

meditacionQuesto é anche certo relativamente alle cavità del nostro corpo.
In questo senso il suono più basso che possiamo fare risuona nella parte più interna del nostro tronco ed influisce anche sui primi chakra.
Il suoni di altezza media risuonano nella parte media del nostro tronco e secondo la tonalità possono interagire con i chakra del plesso solare, del cuore o della gola.
I registri superiori, e in particolare il suono più alto che possiamo fare, sembrano vibrare nei chakra della testa e della corona.

Come realizzare la meditazione dei suoni dei chakra?

Mettiti in una posizione comoda con la schiena dritta, seduta su un cuscino di meditazione o sedia, oppure sdraiata sul pavimento.

Respira profondamente un paio o tre volte lasciando uscire l’aria dolcemente. Questo ti aiuterà a entrare in contatto profondo con te stesso e lasciare fuori dalla tua mente tutto ciò che non ti serve ora.

Tutto ciò che devi fare è respirare e durante l’espirazione fare intonazioni lunghe con il suono della vocale corrispondente ad ogni chakra.
Tra chakra e chakra fai un po’ di silenzio in modo di poter percepire gli effetti della meditazione. (Nella registrazione sentirai il suono delle campane tibetane come segnale per il cambio di chakra)

Chakras2In questa meditazione usiamo la vocale suona per ogni chakra, iniziamo con un suono molto basso nel primo chakra e come stiamo lavorando e guadagnando chakra ci sarà anche aumentare il suono, trovare il proprio suono in quel chakra. Se si vuole si può avere come riferimento la scala musicale, ma quel tanto che basta che sembrare più alta che mai, e che risuona in quella zona del corpo. È possibile scorrere mentre i colori associati a ciascun chakra, che sono l’arcobaleno.

  1. Il primo chakra è situato nel perineo. Noi intonazioni con U rilascia il suono più profondo che possiamo fare. Il suono di basso risuonerà nella zona inferiore e più profonda del vostro corpo. Mentre cantiamo che il suono è possibile visualizzare il colore rosso che corrisponde a questo chakra e cantare con l’intento di purificare tutto ciò che è legato al primo chakra.
  2. Il secondo chakra si trova a circa 4 dita sotto l’ombelico. Ci sarà anche intonazioni, ma questa volta la nota salita U per un suono di altezza superiore. Sarà sempre suonerà grave, ma meno che nel primo chakra. È possibile visualizzare il colore arancione.
  3. Vi intonazioni con O nel terzo chakra, situato a circa 4 dita sopra l’ombelico, e entonaremos, come prima, una nota superiore al precedente visualizzazione gialla.
  4. Noi intonazioni con il suono dando luogo all’altezza del cuore. Visualizza il colore verde. E come abbiamo fatto in precedenza, si sale un po ‘di rumore.
  5. Il quinto chakra è nella gola e il suono questa volta faremo due vocali cantando rispetto all’altezza precedente: AI, A chakra del cuore e io corona, è come aprire il passaggio del corpo alla mente attraverso la gola. Visualizza il colore blu. Cercate di rilassarvi molto le labbra e la bocca in modo che quando si passa le due armonici vocali presentano.
    (Il canto di armonica è una antica tecnica che permette ad un cantante di produrre due o più suoni contemporaneamente con la loro voce. Così che si può avere un’idea come l’arcobaleno è composta dai colori che l’occhio umano vede la luce Bianco, armoniche sono i colori del suono).
  6. Il sesto chakra è situato tra le sopracciglia, il famoso terzo occhio, e anche qui entonaremos due suoni vocalici in una superiore all’altezza precedente: EI, cercando di nasalize molto il suono della E per attivare la ghiandola pituitaria che ha a che fare con il risveglio del terzo occhio. Il colore corrispondente è indaco.
  7. Il settimo chakra è situato nella zona della corona e il suono tonica sarò con il più acutamente. Si può partire da un suono acuto che si sono confortevoli e aumentando gradualmente andare più a toccare il confine tagliente. Non forzare, ma solo raggiungere il tuo limite. E ‘normale che si può sentire un po’ stordito, allora questo punto risuonano per tutta la testa. Una volta che hai raggiunto.
    il limite si scende il suono ad una altezza che è comodo e che si enraízas di nuovo, lasciando improvvisare con i suoni si possono avere spontaneamente. Il colore di questo chakra è viola.
    Vi consiglio di stare un po ‘in silenzio e quiete per voi di sperimentare quel suono sensoriale vuoto. La mente sarà liberato da molti pensieri spazzatura che occupa il nostro cervello. Godetevi il tempo e che nútrete pace!.

Chakras01